Frasi maschiliste VS improbabili ma identiche frasi Femministe

Frasi maschiliste VS improbabili ma identiche frasi FemministeL’attrice teatrale amatoriale Ro de la Torre, fondatrice e editrice del sito femminista spagnolo LOCAS del COÑO ha pubblicato un testo, diventato virale in Spagna, che rappresenta lo stereotipo della donna. Frasi più o meno maschiliste, che debellano la libertà dell’essere, “targettizzando” il genere femminile e ingabbiandolo in stereotipi su quello che “dovrebbero essere o dovrebbero diventare”.

Sono una raffica frasi fatte, che le donne si sentono spesso dire con naturalezza, come se fossero scontate, sin dall’infanzia.




Di seguito trovate il testo per intero di Ro de la Torre. A seguire potete leggere, invece, la stessa raffica di frasi, ma rivolte al genere maschile. Leggendole tutte, noterete come le prime -quelle scritte da Ro de la Torre- vi sembreranno ovvie, e di quanto invece suonino ridicole le stesse frasi rivolte ad un maschio.

Frasi maschiliste rivolte alle femmine

“Ma che bella bambina! Sembri proprio una principessa. Dai un bacino all’amica della mamma, non mi interessa se non vuoi. Non preoccuparti se i bambini ti fanno i dispetti, vuol dire che gli piaci! Che carini che sono, gli alzano la gonna! Sono cose da maschi. Non essere così sguaiata mentre giochi, che sembri un maschio. Le bambine grandi non piangono. Devi fare la brava. Le signorine non alzano la voce. Stai zitta. Guarda che bella con la messa in piega! Se giochi sempre coi ragazzi ti chiameranno tutti maschiaccio. Che carina che sei. Le ragazze sono complicate. Non preoccuparti se ti trattano male, sono solo invidiose. Voi femmine siete più intelligenti, i maschi stanno sempre a giocare. Smetti di lamentarti. I videogiochi sono cose da maschi. Le macchine sono cose da maschi. Le cucine giocattolo sono da femmine. Judo no, meglio ginnastica artistica. Le ragazze sono più educate, sempre così tranquille. Informatica? Non vuoi diventare una ballerina? Quanto sei bella con la gonna! Non andare in giro con nessuno a parte noi. Stai attenta. Non accettare niente da nessuno. Esistono uomini molto cattivi. Sei fidanzata? Di giá? Non sei ancora fidanzata? Sei sempre circondata da uomini, rizzacazzi. Ho saputo che fai i pompini al tuo ragazzo, troia. Chiamami che ti vengo a prendere. Chiedi ai tuoi amici di riaccompagnarti. Stai attenta. Non tornare da sola. Vestita così sembri una sora. Vestita così sembri una puttana. Se non volevi che ti guardassi perchè hai quella scollatura? Se non volevi che ti tocassi allora non dovevi farmi eccitare. Che c’hai le tue cose? Balli così per provocarmi, cammini così per provocarmi, mi guardi così per provocarmi. Ti provochi il vomito per dimagrire? Sei una superficiale, la vera bellezza è la bellezza interiore. Ehi, provaci quella cicciona, sono le più facili perchè sono disperate. Scopi con tutti, puttana. Ancora sei vergine? Frigida. Quanto sei bona. Non ti toccherei nemmeno col bastone. Avere figli? Non sei troppo giovane? Non sei troppo vecchia? Non hai ambizioni per il futuro? Non vuoi avere figli? Sei troppo giovane per dirlo. Ti perdi tutto il bello della vita. Ti trucchi troppo per venire a scuola. Se solo ti curassi un po’ di più! Per voi è più facile, basta far vedere un po’ le tette. Che c’è per cena? Che c’è per pranzo? Dove sono gli asciugamani? Mi hai stirato la camicia? Non c’è nulla in frigo! ora non posso parlare, ho da fare. Dovresti essere contenta se ti guardano. Cosa darebbe un uomo per avere tutto questo potere. Se ti guarda un’altra volta lo meno. Dopo tutto questo tempo mi dici che non se ne fa di niente? Gli uomini e le donne non possono essere amici, gli uomini pensano sempre a quello. Lui ti tratta bene, che altro vuoi? Sei stressata perchè hai bisogno di una bella scopata. Non fare l’isterica, stavo solo scherzando! Come te la prendi! Non sai stare agli scherzi? Smetti di piangere, cazzo, ormai sei grandicella! Non parlarmi così davanti ai miei amici. Non metterti quella gonna se non ci sono io, cazzo. Non uscire fino a tardi. Non discutere con me in pubblico. Ti ha violentata? E tu cosa gli hai detto? Cosa indossavi? Io qualcosa avrei fatto. Cazzo, non ti si puó dire niente! Zitta sto parlando con i miei amici. Nemmeno oggi non hai voglia? Se non fosse per me non avresti nessuno. Ti amo piccola, per questo ti proteggo. Ti amo piccola, non lasciarmi. Sei una cattiva madre. Sei una cattiva moglie. Sei una cattiva amica. Non lasciarmi o faccio una pazzia. Mi sono rotto i coglioni delle tue cose. Smetti di fare l’isterica. Mi tratti talmente male che divento nervoso. Lasciami e ti ammazzo.
Viene trovata morta.”

Frasi femministe (improbabili) rivolte ai maschi

“Ma che bel bambino! Sembri proprio un robot. Dai un bacino all’amica della mamma, non mi interessa se non vuoi. Non preoccuparti se le bambine ti fanno i dispetti, vuol dire che gli piaci! Che carine che sono, gli abbassano i pantaloni! Sono cose da femmine. Non essere così calmo mentre giochi, che sembri una femmina. I bambini grandi non piangono. Devi fare il bravo. I signorini non alzano la voce. Stai zitto. Guarda che bello con i capelli corti! Se giochi sempre con le ragazze ti chiameranno tutti femminuccia. Che carino che sei. I ragazzi sono complicati. Non preoccuparti se ti trannano male, sono solo invidiosi. Voi maschi siete più intelligenti, le femmine stanno sempre a giocare. Smetti di lamentarti. I videogiochi sono cose da femmine. Le macchine sono cose da femmine. Le cucine giocattolo sono da maschi. Ginnastica artistica no, meglio judo. I ragazzi sono più educati, sempre così tranquilli. Danza? Non vuoi diventare un ingegnere? Quanto sei bello con i pantaloni! Non andare in giro con nessuno a parte noi. Stai attento. Non accettare niente da nessuno. Esistono donne molto cattive. Sei fidanzato? Di giá? Non sei ancora fidanzato? Sei sempre circondato da donne, coglione. Ho saputo che tocchi sempre la tua ragazza, bastardo. Chiamami che ti vengo a prendere. Chiedi ai tuoi amici di riaccompagnarti. Stai attento. Non tornare da solo. Vestito così sembri un prete. Vestito così sembri un gigolò. Se non volevi che ti guardassi perchè hai quella scollatura? Se non volevi che ti tocassi allora non dovevi farmi eccitare. Che c’hai le tue cose? Balli così per provocarmi, cammini così per provocarmi, mi guardi così per provocarmi. Ti provochi il vomito per dimagrire? Sei un superficiale, la vera bellezza è la bellezza interiore. Ehi, provaci con quel ciccione, sono i più facili perchè sono disperati. Scopi con tutti, stronzo. Ancora sei vergine? Frigido. Quanto sei bono. Non ti toccherei nemmeno +col bastone. Avere figli? Non sei troppo giovane? Non sei troppo vecchio? Non hai ambizioni per il futuro? Non vuoi avere figli? Sei troppo giovane per dirlo. Ti perdi tutto il bello della vita. Ti ingelli troppo per venire a scuola. Se solo ti curassi un po’ di più! Per voi è più facile, basta far vedere un po’ il pisello. Che c’è per cena? Che c’è per pranzo? Dove sono gli asciugamani? Mi hai stirato la camicia? Non c’è nulla in frigo! Ora non posso parlare, ho da fare. Dovresti essere contento se ti guardano. Cosa darebbe una donna per avere tutto questo potere. Se ti guarda un’altra volta la meno. Dopo tutto questo tempo mi dici che non se ne fa di niente? Gli uomini e le donne non possono essere amici, le donne pensano sempre a quello. Lei ti tratta bene, che altro vuoi? Sei stressato perchè hai bisogno di una bella scopata. Non fare l’isterico, stavo solo scherzando! Come te la prendi! Non sai stare agli scherzi? Smetti di piangere, cazzo, ormai sei grandicello! Non parlarmi così davanti alle mie amiche. Non metterti quei pantaloni se non ci sono io, cazzo. Non uscire fino a tardi. Non discutere con me in pubblico. Ti ha violentato? E tu cosa gli hai detto? Cosa indossavi? Io qualcosa avrei fatto. Cazzo, non ti si puó dire niente! Zitto sto parlando con i miei amici. Nemmeno oggi non hai voglia? Se non fosse per me non avresti nessuno. Ti amo piccolo, per questo ti proteggo. Ti amo piccolo, non lasciarmi. Sei un cattivo padre. Sei un cattivo marito. Sei un cattivo amico. Non lasciarmi o faccio una pazzia. Mi sono rotta i coglioni delle tue cose (immaginate un uomo a cui sanguina il pene ed è sposato fisicamente. Fatto? Adesso immaginate una donna scocciata di questa cosa). Smetti di fare l’isterico. Mi tratti talmente male che divento nervosa. Lasciami e ti ammazzo.

Viene trovato morto.
Fotografía: Leila Amat Título: La Jaula