Le lame scarlatte, di Rob Himmel

Le lame scarlatte, di Rob Himmel
Le lame scarlatte, di Rob Himmel

Titolo: Le lame scarlatte
Autore: Rob Himmel
Editore:DZ Edizioni (DarkZone)
Genere: Fantasy
Formato: Cartaceo ed eBook
Pagine: 304
Prezzo: 14,90 € cartaceo 2,99 € eBook
Pubblicazione: 02 luglio 2017
ISBN:
Trama:
Quando Lynx, il più celebre assassino di Ganderia, fa ritorno nella capitale dopo dieci anni di assenza, gli equilibri di potere vengono infranti. Le otto organizzazioni che gestiscono nell’ombra la vita della città abbandonano il loro torpore e ricominciano a tessere intrighi. Re Nuldest è disposto a qualunque cosa pur di scoprire perché, dopo tutto questo tempo, l’uomo sia ricomparso in città e non esita a mobilitare l’Ordine. Ed Eel non esiterà a rincorrere il suo sogno: divenire il miglior assassino della storia, facendosi un nome sulla pelle di Lynx… Persino Regina è pronta a calare le sue carte. Il gioco degli intrighi è cominciato. Chi trionferà?
Link acquisto: www.dark-zone.it o in qualunque store online e ordinabile nelle maggiori librerie.




Estratto:
In quel conflitto, in quel momento, erano numericamente superiori, ma qualitativamente inferiori. Lui era troppo vecchio per certe cose, mentre loro troppo giovani per morire in quella notte. Forse il cavaliere aveva ragione.
Si diresse verso la porta, stava per aprirla e consegnarsi, quando udì una voce alle sue spalle, da sopra le scale.
« Ser Brandastor, se re Nuldest dovesse mobilitarsi contro la Congrega, sappiate che non dormirà mai più tranquillo la notte» , l’uomo continuò a parlare scendendo gli scalini di legno. « Noi siamo tanti e siamo ovunque. Ci disperderemo all’inizio, ma poi ciascuno di voi dovrà guardarsi le spalle. Dovrà camminare sulla punta dei piedi, mentre girerà per le strade della città. Dovrà tenersi lontano dai vicoli e da ogni angolo buio. Dovrà triplicare la sicurezza, quintuplicare le spese. Dovrà rinunciare alle amanti, alle scappatelle nel Padiglione del Miele e in ogni altra casa di piacere » , finite le scale si diresse verso Bear. « Oh Ser Brandastor, credetemi quando vi dico che ciascuno di voi non potrà più sussurrare nell’orecchio di un altro. Non avrete più alcun posto dove tramare, nessuno in cui nascondervi. Sempre allerta, sempre sotto pressione. Finita la pacchia, finiti gli intrighi. Finito l’ozio sul sudore e sul sangue di gente come noi o su quello dei poveracci. Il re può anche inviare il suo esercito, con tutti i suoi cavalieri, i suoi templari e i suoi guardiani. Ma poi, uno a uno, lentamente e inesorabilmente, vi uccideremo. Nei momenti in cui vi sentirete più al sicuro.
Nei luoghi più impensabili. Nei modi peggiori. Possiamo raggiungervi ovunque e in qualunque momento. Non siamo soldati, non siamo templari, né cavalieri, né maghi. Noi siamo assassini. È bene che re Nuldest lo rammenti prima di scagliarsi contro di noi. Perché le notti riecheggeranno di grida. Le strade saranno ricoperte da fiumi di sangue. La capitale di Ganderia diverrà il cimitero più grande del mondo. In cui si conteranno più morti che monete » , raggiunto il maestro, l’uomo gli poggiò una mano sulla spalla.
Biografia dell’autore
Nato in Germania, ma figlio di italiani, Rob Himmel è cresciuto nella florida terra d’Abruzzo, tra montagne, mare e arrosticini. Fin dalla tenera età si è appassionato ai fantasy, elaborando mondi e storie nelle ore di gioco infantili. Poi, crescendo, ha dato sfogo alla sua creatività inventando giochi da tavola per proprio diletto. Con l’avanzare del tempo, l’adolescenza l’ha condotto a conoscere e innamorarsi di Tolkien con Il Signore degli Anelli. Da amante del genere, si è cimentato per più di una dozzina di anni nel famoso gioco di ruolo Dungeons&Dragons, dove, in quanto Dungeons Master, ha condotto i suoi amici in avventure straordinarie, costruendo mondi, storie e intrighi. Tutta questa creatività è infine sfociata nella scrittura. Le lame scarlatte sono il suo romanzo d’esordio e ha già in calendario la pubblicazione di un altro, l’inizio di una saga, per aprile 2018 sempre con la DZ edizioni.
Instagram dell’autore: @robhimmel
Twitter dell’autore: @robcamper84
Pagina dell’autore